Blog dell'Efficientamento Energetico per le Aziende

Riscaldamento Chiese: riqualificazione energetica a Padova

[fa icon="calendar"] 6-lug-2017 16.00.00 / da Nicola Capuzzo

Nicola Capuzzo

riscaldamento-chiese.jpg

L'abbazia di Santa Maria di Praglia è un monastero benedettino situato nel comune di Teolo, in prossimità di Abano Terme (PD), fondata tra l'XI e il XII secolo ai piedi dei Colli Euganei.

Una delle principali attività dell’abbazia è costituita dal restauro del libro, un’arte tramandata nei secoli secondo la tradizione benedettina, che vede i monaci amanuensi dediti alla trasmissione del sapere; qui sono state restaurate infatti opere di immenso valore.

Nei primi anni 2000, la storica struttura di Praglia aveva la necessità di una riqualificazione dell'impianto termico, per poter ridurre i costi di gestione e per rimettere in sicurezza il complesso monastico.

In sostituzione alle molteplici, obsolete e inefficienti caldaie funzionanti a combustibile fossile, è stata realizzata nel 2015 una nuova centrale termica esterna in cui sono state installate una caldaia a biomassa legnosa da 540 kW e una caldaia a condensazione a gas metano per picchi di emergenza.

L'impianto ha una potenza complessiva di circa 1 MW e ricopre così l'esigenza di calore di tutto il monastero, salvaguardando le strutture di notevole valore storico.

Il Progetto e l'Impianto

Progettista: Tramarin Stefano, Selvazzano Dentro (PD)
Generatori Viessmann: caldaia a biomassa Vitoflex 300-RF e caldaia a condensazione a gas Vitocrossal 300

La nuova caldaia a cippato Vitoflex 300-RF da 499 kW provvede al riscaldamento e alla produzione di acqua calda sanitaria di tutto il monastero. L'energia termica annualmente erogata, con un rendimento termico medio del 90%, è pari a circa 1.000.000 kWh.

La caldaia a condensazione a gas metano Vitocrossal 300 si caratterizza per il particolare sistema di scambio termico che assicura un recupero molto efficace del calore latente presente nei gas di scarico.


I Vantaggi della Riqualificazione Energetica

Il nuovo impianto si sviluppa per circa 4 km e salvaguarda le strutture storiche di tutto il monastero.

Gran parte del combustibile utilizzato per alimentare la caldaia a cippato viene prodotto in loco utilizzando le potature boschive di proprietà del monastero.

La sostituzione quasi totale dei combustibili fossili (Gasolio e GPL), oltre al notevole risparmio economico, ha permesso di evitare emissioni per più di 450 tonnellate di CO2 / anno. La CO2, come noto, è ritenuta tra i principali gas climalteranti e dannosi per il futuro del pianeta.

L’Abbazia di Praglia conferma il proprio impegno nel rispetto dell’ambiente e del prossimo, contribuendo allo sviluppo dell’occupazione sostenibile locale.

 

Il binomio riscaldamento chiese ed efficientamento energetico è possibile, scopri anche tu come migliorare l’efficienza energetica per i luoghi di culto, chiedi una consulenzaa ai nostri tecnici qualificati!Consulenza Esperto Viessmann Industriale

Categorie: Riscaldamento Chiese

Nicola Capuzzo

Scritto da Nicola Capuzzo

Esperto di sistemi di riscaldamento funzionanti a biomassa con decennale esperienza nel settore. Nel ruolo di key account manager nella divisione industriale di Viessmann Italia, si occupa di vendita e supporto tecnico dalla fase di progettazione fino all'avviamento degli impianti seguiti.