Blog dell'Efficientamento Energetico per le Aziende

Centro benessere e riscaldamento: la scelta del Resort Monviso

[fa icon="calendar"] 01/03/18 12.00 / da Massimo Biondani

Massimo Biondani

centro-benessere.jpg

Un centro benessere deve garantire ai propri ospiti massimo comfort ambientale. E per farlo ha bisogno di grandi quantità di energia, elettrica ma soprattutto termica, per il riscaldamento delle aree wellness e la produzione di acqua calda sanitaria. Contrariamente a quanto si pensa, però, non sempre elevate esigenze energetiche si traducono in alti costi di gestione. Il Resort Monviso – Centro Benessere e Beauty Farm a Cuneo - è riuscito a ottimizzare i consumi di energia grazie a soluzioni per il riscaldamento efficiente.

In un centro benessere è importante:

  • Mantenere una temperatura costante e ideale nelle aree wellness
  • Offrire comfort sanitario senza interruzioni di continuità
  • Garantire il corretto trattamento d’aria
  • Offrire benessere
  • Gestione e trattamento dell'acqua

Come soddisfare tutte queste esigenze, senza ricevere ogni mese bollette salate?

Resort Monviso: un centro benessere energeticamente efficiente

Trattandosi di nuovo impianto e nuova struttura, la richiesta del committente era quella di realizzare un impianto di riscaldamento efficiente, utilizzando le migliori tecnologie disponibili sul mercato, e che allo stesso tempo garantisse costi di gestione sostenibili e un'elevata affidabilità nel tempo.

L'Installatore Partner per l’Efficienza Energetica Viessmann, responsabile dell'intervento, ha saputo rispondere prontamente alla richiesta proponendo un impianto completo e in grado di garantire sempre la massima continuità al servizio di riscaldamento dell'acqua, per la piscina e gli ambienti, e di produzione di acqua calda sanitaria.

Il cuore dell'impianto è costituito da due caldaie a condensazione a gas Vitocrossal 300 in cascata.

Questi generatori, in classe energetica A, rappresentano l'eccellenza tra le caldaie a condensazione a basamento, offrendo silenziosità, efficienza e ridotte emissioni inquinanti.

La scelta di collegarne due in cascata nasce per garantire una "doppia" sicurezza, così che non si verifichi mai un'interruzione nella produzione sanitaria.

Per ottimizzare i consumi e risparmiare sui costi del combustibile, alle due caldaie a condensazione è stato affiancato un sistema solare composto da 12 pannelli solari termici Vitosol 200, capace di:

  • Soddisfare l’elevata richiesta di acqua calda sanitaria
  • Integrare il riscaldamento della piscina

Questa scelta a favore di una fonte rinnovabile permette alla struttra, d'estate, di essere quasi del tutto autonoma dal punto di vista energetico.

Tutto l'impianto di riscaldamento è poi gestibile a distanza, da qualunque posto ci si trovi, grazie a un'interfaccia di comunicazione.

Questo ha il vantaggio, non solo di gestire le caldaie a condensazione e l'impianto solare, ma anche di garantirne la supervisione e il costante monitoraggio.

Guarda la video-intervista al tecnico che ha realizzato l’impianto e scopri com’è possibile ridurre le spese per il riscaldamento del tuo centro benessere grazie a soluzioni innovative ed efficienti.

Video Intervista Resort

Categorie: Riscaldamento Hotel

Massimo Biondani

Scritto da Massimo Biondani

Esperto in impianti di generazione calore, caldaie industriali e generatori di vapore. Ha sempre lavorato nel settore dei generatori di calore da subito come progettista di generatori di vapore e ora come responsabile tecnico e di prodotto nella divisione Viessmann industriale.