Il Blog dell'Efficientamento Energetico per le Aziende

Settore alberghiero: come raggiungere l’efficienza energetica?

[fa icon="calendar"] 26-apr-2017 12.45.00 / da Moreno Berti

Moreno Berti

settore-arberghiero-efficienza.jpg 
L’innovazione, la costante attenzione ai dettagli, l’offerta sempre più mirata per ogni tipologia di viaggiatore sono le sfide giornaliere alle quali gli albergatori si sottopongono per portare la propria struttura ai massimi livelli ed essere riconosciuti come riferimento di qualità.

L’industria turistica italiana rappresenta circa il 10,2% del PIL, suddivisa tra alberghi, residenze, campeggi, alloggi in affitto, agriturismi, ostelli, case vacanza, rifugi, B&B, per un totale di 167.718 esercizi (fonte ISTAT).

Il fabbisogno di una struttura alberghiera oggi è totalmente diverso rispetto al passato perché, oltre al consumo dei locali standard come cucina, lavanderia, uffici, sala conferenze, aree fitness e ristoranti, la lancetta dei consumi sale quando nella struttura sono presenti: SPA, Piscine, Suite con vasche idromassaggio e sauna privata.

Per raggiungere l’efficienza e ridurre i costi nelle strutture ricettive è chiaro che deve esserci un rinnovo non solo dei locali o dell’involucro esterno, ma bisogna intervenire sul cuore pulsante dell’intera struttura: l’impianto di riscaldamento.

Con il Tax Credit Alberghi, istituita con il Decreto “Art Bonus” Dl 83/2014 regolata dal Decreto ministeriale del 7 maggio 2015, per l’anno 2017 le strutture alberghiere posso usufruire degli sgravi fiscali a seguito di interventi di riqualificazione. Il Tax Credit Alberghi 2017 prevede un rimborso del 65% per le spese sostenute legate alla riqualificazione delle strutture esistenti fino a un massimo di 200 mila euro.

Chi sceglie di riqualificare il proprio albergo guadagna il doppio perché può sfruttare le detrazioni e ridurre i costi legati al riscaldamento.

Nello specifico, gli interventi di incremento dell’efficienza energetica ai fini delle agevolazioni riguardano:

  • L’Installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica
  • Coibentazione degli immobili ai fini della riduzione della dispersione termica
  • Installazione di pannelli solari termici per produzione di acqua calda sanitaria
  • La realizzazione di impianti di riscaldamento ad alta efficienza

A differenza degli anni precedenti, i beneficiari ora sono anche le strutture che svolgono attività agrituristica. Questo con l’obiettivo di agevolare più attività, in particolar modo le imprese che si trovano nei territori colpiti dagli eventi sismici. Il credito d’imposta è ripartito in due quote annuali di pari importo ed è utilizzabile nel periodo successivo a quello in cui sono realizzati gli interventi.

Le risorse stanziate sono pari a:

  • 60 milioni di euro per il 2018
  • 120 milioni di euro per il 2019
  • 60 milioni di euro per il 2020

Quanto può risparmiare una struttura alberghiera che riqualifica il proprio impianto di riscaldamento?

L'Hotel Aqualux a Bardolino, sulla sponda veronese del Lago di Garda, è tra i pochi alberghi completamente ecosostenibili. La struttura alberghiera è interamente costruita in legno, ad accezione dei vani scale e ascensori, e il concetto di efficienza energetica è stato rispettato sia nella scelta degli impianti di riscaldamento, che in tutte le installazioni tecniche dell'albergo.

L’hotel Aqualux ha già ottenuto la certificazione ClimaHotel, sigillo di qualità per un turismo ecosostenibile, che invita al benessere e alla salute nel pieno rispetto dell’ambiente, della storia e delle tradizioni del luogo.

Con i 17.000 mq di superficie, occupati da 113 tra camere e suite, 8 piscine, AquaSpa&Wellness e Centro Fitness, l’Hotel Aqualux ha un enorme fabbisogno di riscaldamento e acqua calda sanitaria da soddisfare. Inoltre, la filosofia ecosostenilibile dell’hotel impone un impianto basato sull’impiego di energie rinnovabili e in grado di ridurre al minimo il consumo energetico.

Per rispondere alle esigenze dell’imponente struttura, è stato realizzato un impianto in grado di soddisfare il fabbisogno di riscaldamento di tutti gli ambienti dell’Hotel e di acqua calda sanitaria per le camere e le suite, così come per i servizi del centro benessere e per le piscine. L’impianto è composto da 2 caldaie a gas a condensazione da 700 kW e da 59 pannelli solari termici.

Le caldaie a condensazione a gas Vitocrossal 300 di Viessmann rientrano perfettamente tra quelle che soddisfano i requisiti minimi prestazionali stabiliti per l'accesso alle detrazioni fiscali del 65% previste per gli interventi di riqualificazione energetica.

Guarda la video intervista a Lara Udovini (Direttrice - Aqualux Hotel Spa & Suite Bardolino), nel video ti spiegherà gli obiettivi che la struttura voleva raggiungere, mentre l'Ing. Michele Carlini ti mostrerà nel dettaglio quali tecnologie sono state installate e la percentuale di risparmio. Clicca qui sotto per vedere il video.

Video Inte

Categorie: Riscaldamento Hotel, Efficientamento Energetico

Moreno Berti

Scritto da Moreno Berti

Responsabile di commessa dei generatori industriali Vitomax, per produzione di vapore, acqua surriscaldata e acqua calda di media e grande potenza. Esperienza pluridecennale nel settore dei generatori a tubi da fumo a grande volume d'acqua e negli impianti industriali a vapore.

guida-riscaldamento-aziendale
Richiesta Informazioni

Iscriviti al nostro blog