Il Blog dell'Efficientamento Energetico per le Aziende

Audit e diagnosi energetica: consigli e tool online da utilizzare

[fa icon="calendar"] 10-lug-2017 11.00.00 / da Massimo Biondani

Massimo Biondani

Il Blog dell'Efficientamento Energetico per le Aziende

L’audit energetico, o diagnosi energetica, è un’analisi più o meno approfondita del contesto energetico della realtà aziendale o della struttura (sito virtuale o reale) presa in esame. Ma perché sempre più aziende e strutture sono interessate a tali servizi?

Innanzitutto, le grandi aziende e le energivore mostrano interesse perché sono soggetti obbligati per Legge a redigere questi studi (effettuati secondo criteri ben precisi e da professionisti accreditati) su alcuni dei propri siti.

Altre organizzazioni, invece, decidono volontariamente di sottoporsi a diagnosi energetica perché in questo modo è possibile individuare le proprie aree di miglioramento e iniziare (o continuare) nella giusta direzione il percorso di efficientamento.


Sicuramente anche la graduale diffusione di sistemi di gestione dell’energia ISO 50001 e i bandi regionali POR/FESR hanno sicuramente dato slancio a queste pratiche negli ultimi mesi.

Come anticipato, le aziende più sensibili all’argomento sono quelle definite“energivore”e le grandi imprese, ovvero che possiedono le seguenti caratteristiche:

  • Grande impresa con più di 250 dipendenti e fatturato annuo superiore ai 50 milioni e bilancio annuo > 43 milioni ripetuto per due esercizi consecutivi
  • Le imprese energivore che consumano in 1 anno quota 2,4 GWh di energia elettrica o di energie diverse, le cui spese energetiche siano > 3% del fatturato

 

Con riferimento all’Art. 8 del D.Lgs. 102/2014 e seguenti chiarimenti del MiSE (Ministero dello sviluppo economico), attualmente esistono due attori protagonisti nella redazione delle diagnosi energetiche: le ESCo (Energy Service Companies), certificate secondo la UNI CEI 11352, e gli EGE (Esperti in Gestione dell’Energia), certificati secondo la UNI CEI 11339.


Schematicamente una diagnosi energetica deve contenere le seguenti informazioni:

  • Informazioni sulla modalità di raccolta dei dati (indicazione dei dati misurati e stimati, audit documentale e/o misurato)
  • Analisi completa del sito descrivendo il processo produttivo, l’organizzazione delle attività lavorative e le modalità di rilevamento dei consumi dei vari vettori energetici per definire i centri di costo tipici della struttura in esame
  • Descrizione energetica dei sistemi esistenti (tipologia di utenze, modalità di funzionamento, consumi energetici annui)
  • Realizzazione del Modello Energetico per ciascun vettore
  • Analisi dei consumi energetici (fabbisogno specifico dei vari vettori energetici)
  • Analisi dei fattori di ottimizzazione
  • Definizione dei KPI (Key Performance Indicator) o Benchmark
  • Calcolo degli indici di prestazione energetica e confronto con i KPI
  • Opportunità di miglioramento
  • Conclusioni con ranking delle opportunità di miglioramento dell’efficienza energetica

È chiaro che, per avere un documento dettagliato, serve un professionista dedicato a fare questa attività.

Esistono, però, dei tool online in grado di aiutarti ad analizzare i tuoi attuali consumi per controllare se sono in linea con quelli di settore e farti così un’idea sul potenziale risparmio che potresti avere.

Noi abbiamo provato il tool presente sul sito www.efficienzaenergeticaitalia.it, uno strumento realizzato sulla base di numerosi casi concreti, su attività, edifici e aziende che la E.S.Co certificata UNI CEI 11352 Etanomics ha sviluppato negli ultimi anni e che è sempre in fase di aggiornamento.

Perché abbiamo scelto questo tool rispetto a tutti gli altri presenti online? L'elemento di spicco è la capacità di fornire due indicatori globali di consumo differenziati per diverse tipologie di target groups e confrontarli con dei benchmark: 

  • Il primo basato sulle performance energetiche
  • Il secondo basato sulle performance economiche di acquisto delle commodities energetiche

Clicca qui per richiedere l’analisi KPI gratuita, riceverai via e-mail un report completo in formato pdf per scoprire se le tue performance energetiche ed economiche sono in linea con i consumi del tuo settore.

Analisi KPI Etanomics

 

Categorie: Riscaldamento Industriale, Efficientamento Energetico

Massimo Biondani

Scritto da Massimo Biondani

Esperto in impianti di generazione calore, caldaie industriali e generatori di vapore. Ha sempre lavorato nel settore dei generatori di calore da subito come progettista di generatori di vapore e ora come responsabile tecnico e di prodotto nella divisione Viessmann industriale.

guida-riscaldamento-aziendale
Richiesta Informazioni

Iscriviti al nostro blog